Sui fatti di Washington

Non sono riuscito a trovare le parole per commentare i violenti recenti fatti di Washington. Ma cosa possiamo imparare da quello che abbiamo visto?

  • Meglio non lamentarsi delle procedure parlamentari della vecchia Europa

Dopotutto non è male che gli esecutivi si formino nelle Camere e così anche è meglio spegnere ogni desiderio che il o la Presidente della Commissione Europea sia eletto o eletta a suffragio universale. Questo non è per dire che piace il solito teatrino all’italiana, ma evitare un’eccessiva personificazione è salutare.

  • La polizia va migliorata

Qualche poliziotto aveva chiaramente simpatie per i riottosi e certe pratiche sono troppo severe per manifestazioni di afroamericani e di sinistra. Ma credo stia alla sinistra dimostrare qualche volta di più apprezzamento per l’opera delle forze dell’ordine. Ma la loro selezione e formazione devono migliorare.

  • Rimaniamo orgogliosi delle nostre abitudini elettorali

Si capiscono i vantaggi e i motivi del voto anticipato, del voto per posta e della scansione elettronica delle schede, soprattutto in un Paese vasto come un continente, con densissimi agglimerati urbani e sconfinate aree rurali. Ma quanta fiducia danno le nostre matite, le nostre schede e i ragazzi del quartiere addetti allo spoglio davanti agli occhi dei rappresentanti di lista! E quanto fortunati siamo ad essere registrati automaticamente al voto al compiere dei 18 anni!

Alle volte, per prendere una rincorsa, bisogna fare qualche passo indietro. Sono quanto mai fiducioso che shock tali daranno una spinta maggiore al bene che sta per uscire.

Enrico Zanon, Segretario di Circolo

1 thought on “Sui fatti di Washington

  1. Thank you dear friends for caring about our party our democracy. America is in a period of great transition, the virtues of europe and our common republic are at a crossroads. This is a change that has been evolving for more than 60 years, as America’s place in the world is evolving. Having worked in that Capitol building, understanding the complexities of corporate and ideological interest in our politics, I can tell you its a rather complex matter. Much as the energies against democracy, civitas and society have always existed to divide the elite, there are similarities between their divisive efforts against the people, whom normally are comprsised of both life and death and are normally docile. Lets talk and ruminate about these things for America never submitted to the notion that the ancient regime, the ancient republic was lost forever. So whether you were horrified by the vandalic efforts to throw columbus’ statuary in Baltimore harbor, or Black protesters bombing the St John Episcopal Church across from the White House or the relatively peaceful efforts of some radical white people pushing into the Capitol, which they were told is their building, the energies were the same and the leadership untrained, do not think of your opinions as hypocrisy but merely the outcome of the efforts to divide and delude the people on self interest. But lets indeed talk of these historic times

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s